f
f

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipis cing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis theme natoque

Follow Me
TOP
Image Alt
Amazing Tour

LA DOMENICA… SI CIASPOLA!

LA DOMENICA… SI CIASPOLA!

€50 / a persona
(0 Reviews)
Se anche tu la domenica non sai cosa fare e hai voglia di natura, amici e buon umore unisciti a noi: La domenica si ciaspola (e se non c’è la neve si cammina)! 

A partire dal 22 gennaio tutte le domeniche ci ritroveremo sulle Piane di Mocogno per ciaspolare.

Punto di incontro: ore 12 davanti al NOLEGGIO ” SALA IDEASPORT” , in Piazza Dante Alighieri, 41023 Piane di Mocogno (MO), dove è possibile noleggiare le ciaspole per chi non avesse le proprie ( prezzo indicativo euro 15). Incontro con la guida: Sara Giovanardi (naturalista, educatrice ambientale e guida escursionista)

Ore 12.30: Pranzo tipico alla BAITA del DUCA , situata sull’omonima pista da sci alle PIANE di MOCOGNO dell’ Appennino Modenese. 

Ore 13.30/14: Inizio ciaspolata. Seguendo la nostra guida Sara ci inoltreremo tra i sentieri e i boschi innevati dell’Appennino Modenese. Cammineremo lungo un percorso di 4 km ad anello della durata  di circa 2 ore,  di facile livello ed adatte a chiunque sia in buona salute e abbia una media abitudine al movimento.

E a fine di ogni ciaspolata ci aspetta un fumante vin brulè, presso il Bar Mazzieri di Piane di Mocogno.

I vostri amici a 4 zampe sono i benvenuti!

In caso di mancanza di neve, l’escursione sarà in ogni caso effettuata facendo il percorso a piedi in mezzo alla natura.

DATE FULL: 19 FEBBRAIO – 26 FEBBRAIO

IL PREZZO INCLUDE:

  • Pranzo domenicale a base di gnocco fritto e crescentine con tagliere di formaggi e affettati, acqua, vino e caffè incluso
    NB: per celiaci possibilità di menù speciale: polenta con ragù di cinghiale oppure risotti ai funghi etc.
  • Percorso con guida escursionistica professionista
  • 1 Vin brulè al termine dell’escursione
  • Assicurazione

CONDIZIONI:

Minimo 6, massimo 15 partecipanti.

Prenotazione obbligatoria entro il giovedì precedente alla partenza. Il venerdì ricontatteremo tutti i partecipanti per conferma.
I dati che verranno richiesti saranno: nome e cognome, e-mail, cellulare, presenza di bambini e relativa età, presenza di cani, problematiche di salute/allergie e tutto ciò che si ritiene necessario comunicare per ogni partecipante.

L’escursione potrebbe essere annullata solo per avverse condizioni meteo, per allerte meteo o per cause di forza maggiore, non prevedibili e non risolvibili in anticipo.

La Guida si riserva di apportare modifiche all’itinerario a tutela della sicurezza dei partecipanti, a parere insindacabile della stessa.

ASSICURAZIONE:

Le nostre guide sono in possesso di regolare assicurazione RCT (Responsabilità Civile verso Terzi).

LA NOSTRA GUIDA:

Mi chiamo Sara, sono di Modena e mi ritengo una persona estremamente attiva, entusiasta e curiosa.

Ho numerose passioni, Natura, Animali e Montagna in primis, amo Viaggiare, fare Sport e passare più tempo possibile all’aria aperta.

Ritengo che le passioni siano il motore della Vita, e per questo il mio obbiettivo è quello di fare di esse il mio lavoro.

Dopo essermi diplomata in un Istituto Tecnico ho infatti deciso di studiare Scienze Naturali all’Università di Modena, dove mi sono laureata nel 2020 con una Tesi sull’Ittiofauna in Appennino modenese.

Terminati gli studi ho deciso di frequentare il corso AIGAE che mi ha portato ad essere una Guida Ambientale Escursionistica certificata dal 2021, dopo il quale ho subito iniziato a lavorare principalmente in Appennino modenese con il gruppo di Guide di cui faccio parte “La Via dei Monti”. Quando non sono sui sentieri mi occupo di Educazione Ambientale, principalmente presso eventi, scuole e campi estivi.

Amando il fatto di essere sempre in movimento pratico numerose attività: Mountain bike, Sci, Snorkeling e Arrampicata Sportiva e non solo.

Regolamento di escursione (da www.laviadeimonti.com)

AL MOMENTO DEL RITROVO VERRA’ RICHIESTA UNA FIRMA PER L’ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

Il regolamento di partecipazione non è altro che un insieme di regole di buon senso che chiediamo a tutti i partecipanti di rispettare, al fine di consentire a ciascuno di vivere al meglio la propria esperienza nella natura, con uno spirito di gruppo e rispettando l’ambiente ed i luoghi attraversati, i compagni di cammino ed il lavoro della Guida.

partecipanti, nel presentarsi all’escursione, accettano in ogni loro parte le seguenti norme di comportamento.

  1. I partecipanti devono presentarsi all’escursione in stato di buona salute e muniti dell’equipaggiamento minimo comunicato dalla Guida al momento dell’iscrizione. Qualora vi siano dubbi circa il grado di difficoltà i partecipanti sono tenuti a chiedere chiarimenti alla Guida al momento dell’iscrizione o comunque prima della partenza.
  2. All’atto dell’iscrizione, o comunque prima della partenza, va segnalata alla Guida ogni esigenza particolare o stato fisico o fisiologico che possa necessitare di adeguate accortezze.
  3. La Guida si riserva di escludere, per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o del gruppo, prima della partenza, chi non ritenesse idoneo per condizioni fisiche o equipaggiamento. In caso di esclusione non sono previsti rimborsi delle spese di viaggio e di nessun altro tipo.
  4. Le nostre escursioni sono esperienze di gruppo, vissute assieme ad altri compagni di cammino, alcuni conosciuti, altri che si vedono per la prima volta. I partecipanti sono tenuti a rimanere con il gruppo dalla partenza fino al termine dell’escursione, ed in particolar modo sono tenuti in ogni momento a seguire le indicazioni impartite dalla Guida enon abbandonare il gruppo e/o il sentiero senza prima aver avvisato la Guida ed aver ottenuto autorizzazione.
  5. L’abbandono volontario del gruppo da parte di uno o più partecipanti e/o il diniego ad essere riaccompagnati al punto di partenza dell’escursione, solleva la Guida da ogni responsabilità per eventuali incidenti o infortuni che dovessero accadere, dovuti a qualsivoglia motivo, anche a smarrimento del sentiero.
  6. La Guida è responsabile di mantenere un passo adeguato ed armonico, in base alle condizioni atmosferiche, alla tipologia di partecipanti ed alla difficoltà del percorso, decidendo dove e quando effettuare brevi soste, in modo che tutti riescano ad affrontare serenamente il percorso. Vi chiediamo pertanto di seguire il passo tenuto dalla Guida, evitando di correre avanti ed avvisando se avete esigenza di fermarvi per una sosta ristoratrice o per fare una bella foto.
  7. La Guida potrà in ogni momento, ed a suo insindacabile giudizio, modificare, anche in modo sostanziale, programma ed itinerario, decidendo anche per il rientro anticipato del gruppo. Tale decisione potrà essere assunta a tutela della sicurezza e del benessere dell’intero gruppo o anche di uno solo dei partecipanti.
  8. La durata dell’escursione, indicata nella scheda, è da considerarsi indicativa e dipende da diversi fattori, tra cui le condizioni dei singoli partecipanti e la situazione meteorologica.
  9. Durante l’escursione i camminatori sono pregati di fare del proprio cellulare un utilizzo moderato e rispettoso nei confronti dei compagni di cammino.
  10. I partecipanti sono informati e consenzienti del fatto che la Guida e/o altri partecipanti potrebbero riprenderli o fotografarli e acconsentono sin d’ora, nell’impossibilità di preavvertire l’uso dell’immagine o del filmato, l’uso dello stesso, in siti, riviste o libri o nei materiali promozionali personali della Guida, o per usi istituzionali, liberando la Guida e gli altri partecipanti da ogni futura contestazione in merito. Qualora uno o più partecipanti intendano non essere ripresi possono far presente tale necessità alla Guida prima della partenza.
  11. I partecipanti di minore età devono essere accompagnati da un genitore o da altro accompagnatore maggiorenne, a qualunque titolo autorizzato dai genitori.
  12. Non vanno abbandonati rifiuti lungo il percorso, incluse bucce di frutta, fazzoletti di carta ed altro materiale che, pur degradabile, costituisce un temporaneo scadimento della bellezza dei luoghi visitati.
  13. Durante le escursioni ogni partecipante si impegna a portare il massimo rispetto a fauna, flora, siti di interesse geologico o culturale ed ogni forma di manufatto e lavoro agricolo presenti sui territori attraversati.
  14. cani sono benvenuti alle nostre escursioni: se volete partecipare con il vostro amico a quattro zampe vi chiediamo di avvisarci al momento dell’iscrizione, in modo che possiamo informarvi in caso di condizioni ambientali non idonee o di altre eventuali problematiche che sconsiglino la partecipazione con cani. Coloro che partecipano accompagnati dal proprio cane sono tenuti ad essere muniti di guinzaglio e di quanto necessario per il benessere del proprio animale per tutta la durata dell’escursione, ad attenersi alle norme generali e specifiche delle aree attraversate, e garantire comunque in ogni momento lo stretto controllo del proprio animale. Il proprietario del cane è sempre unico responsabile della conduzione e del controllo del proprio animale e delle azioni da questo compiute. Il cane partecipante deve essere regolarmente iscritto all’anagrafe canina ed in regola con le profilassi sanitarie.

GRADO DI DIFFICOLTA’:

Tutte le nostre escursioni sono classificabili, nella scala di difficoltà CAI, come escursionistiche” (E),

sono pertanto generalmente adatte a chiunque si trovi in stato di buona salute fisica e sia mediamente abituato a svolgere attività motoria ed a camminare su sentieri. Nei tracciati non sono presenti tratti con difficoltà tecniche di tipo alpinistico.

Il minore o maggiore grado di impegno delle singole uscite dipende pertanto dalla distanza complessiva, tipo di percorso, condizioni ambientali e dislivello 100 m .

Per qualunque dubbio o ulteriore necessità di chiarimento non esitate a contattarci, Vi daremo tutte le informazioni necessarie a poter vivere al meglio la vostra esperienza in natura.

Se avete bambini e intendete iscrivervi, vi consigliamo di contattarci per valutare insieme, caso per caso, se l’escursione può fare al caso loro.

ATTREZZATURA MINIMA OBBLIGATORIA

Equipaggiamento invernale minimo (dotazione obbligatoria per le nostre escursioni invernali)
Scarponi da trekking alti (NO SCARPE DA GINNASTICA) impermeabili ed in buone condizioni, zaino (consigliato 20-30 l; NO borse a spalla), abbigliamento da trekking invernale, giacca protettiva antivento ed antipioggia, occhiali da sole, crema solare, guanti e berretto. Pranzo al sacco o spuntino a seconda della lunghezza dell’escursione.
Per chi non ha le ciaspole: possibilità di noleggiarle in loco al costo di euro 15.

Consigliato un cambio completo da lasciare in auto (comprese le scarpe).

Consigliati: bastoncini da trekking, ghette, torcia frontale (obbligatoria per escursioni notturne). Thermos con bevanda calda almeno 1 L.

Oltre a considerare il materiale minimo da avere al seguito è bene tener presente il principio fondamentale di coprirsi con strati sovrapposti (“a cipolla”).

Per ottenere una protezione efficace contro il freddo e il vento è meglio ricorrere a numerosi capi di vestiario sottili e leggeri piuttosto che ad un unico strato spesso e pesante.

Vestirsi “a cipolla” consente di adeguare con facilità il grado di copertura col variare delle condizioni termiche e climatiche e di affidare agli strati dell’abbigliamento le diverse finalità da assolvere:

Capacità di traspirare a contatto con la pelle

Isolamento da caldo e freddo Protezione da vento e pioggia.

1° Strato:

Abbigliamento intimo e comfort – riguarda gli indumenti a contatto della pelle i quali devono assorbire il sudore ed espellerlo nel minor tempo possibile, per evitare di avere un fastidioso strato umido a contatto con la pelle.
Questi indumenti devono essere morbidi, possibilmente elastici e privi di cuciture che possono essere causa di arrossamenti e vesciche. In inverno, quando fa particolarmente freddo, è bene aggiungere al primo strato anche un collant.

2° Strato:

Isolamento e calore – questo strato riguarda gli indumenti intermedi:  pantaloni, maglioni e giacche, necessari a creare una seconda e più efficace barriera termica.

Quando la temperatura ambientale scende al di sotto di una certa soglia ed il primo strato non è più sufficiente a garantire una temperatura costante, occorre creare un’ulteriore barriera intorno al corpo, che ci isoli dall’aria fredda.

Per i guanti, berretti, passamontagna, giacche e pantaloni il materiale di riferimento è il pile in poliestere. Per quanto riguarda i pantaloni tecnici da evitare jeans e pantaloni di velluto.

3° Strato:

Guscio protettivo – è lo strato più esterno, deputato a isolare il corpo contro i fenomeni atmosferici quali vento, pioggia e neve. Il guscio deve costituire una barriera intorno al corpo per evitare che il vento ci raffreddi o che l’acqua vada a bagnare gli strati sottostanti.

Questo strato deve essere impermeabile ma traspirante. Il tessuto usato per i capi protettivi è composto da membrane impermeabili che presentano micropori che permettono il passaggio della traspirazione corporea impedendo il passaggio di gocce d’acqua.

 

 

 

Organizzatore tecnico: Exagonvbiaggi

  • Destinazione
  • Trattamento
    Come da programma

Prenota il tuo viaggio

You don't have permission to register